Il CORRIERE LAZIALE 22-05-01

 

Il CORRIERE LAZIALE 15-05-01 "DERBY"

artderby.jpg (191018 byte)

 

Il CORRIERE LAZIALE 06-02-01

 

Il CORRIERE LAZIALE 24-11-2K

Il CORRIERE LAZIALE 21-11-2K

Il CORRIERE LAZIALE 17-11-2K

Il CORRIERE LAZIALE 14-11-2K

 

Il CORRIERE LAZIALE 10-11-2K

Il CORRIERE LAZIALE 4-11-2K

ITALIA SERA  4-11-2K

Il Giornale di Ostia 27-07-2K

 

Il Giornale di Ostia 11-06-2K

 

 

ANNO SPORTIVO 1999/2000 CAMPIONATO PROMOZIONE

Il Giornale di Ostia 3-06-2K Il Giornale di Ostia 24-05-2K Il Giornale di Ostia 06-05-2K
Il Giornale di Ostia 15-04-2K Il Giornale di Ostia 23-03-2K Il Giornale di Ostia 02-03-2K

 

 

Il Giornale di Ostia 17-02-2K

BASKET/Continua Ia gloriosa cavalcata del “leoni”

L’Olimpia Red Lion va oltre i cento

Comodo successo casalingo dei cestisti lidensi , neIl’ imminente girone di ritorno delineerà la griglia dei playoffs

 

Passerella trionfale dei ‘leoni rossoblu” nell’ulti­ma giornata del girone d’andata; opposti al New Cisterna BK, ultimo in classifica, i ragazzi di Nando Racani si divertono a dilagare, infliggendo quasi cinquanta punti ai malca­pitati pontini. Partita mai in discussione, valsa da preziosa “sgambata” per cestisti lidensi, carenti di spazi per gli allenamenti; pochi “irriducibili” presen­ti in un “Olimpiastadium” dall’atmosfera surreale,  hanno, in ogni caso, godu­to di uno spettacolo piacevole, con le due squadre che, nonostante l’evidente gap fisico e tecnico, si sono affrontate a viso aperto per tutti quaranta minuti, senza riverenze senza so­sta ( a parte le patologiche amnesie dei padroni di Ca­sa), merito anche degli ospiti giallo cromati, che senza mai tirare i remi in barca, si sono battuti orgo­gliosamente contro un avversario semplicemente troppo forte. Ingiusta qual­siasi menzione d’onore, in una partita che ha visto brillare tutti gli atleti lidensi. è d’obbligo segnalare solo il centesimo punto, realizzato dall’ala forte Francesco Racani, che onorerà l' evento portando le “pastarelle” per tutta Ia squadra (seguendo un antica tradizione dei campi in parquet).

Archiviato I’incontro, la “neonata” compagine, sal­damente in testa alIa clas­sifica, attende ora Ia visita deIl’altra Cisterna. Quel Futura agilmente superata nella gara d’esordio, ma che, progredendo partita dopo partita , rappresenterà un avversario più che osti­co; attualmente seconda nel girone, cercherà, perse­guendo Ia striscia positiva di fare lo sgambetto in ca­sa altrui. L'alba del ritorno appare ancora fosca, il cammino ben lungi dalla sua conclusione.

Fedro.


Olimpia Red Lion 104 vs New BK Cisterna   56

Olimpia Red Lion Castro 12 De Micco 17

Gallieni 5. Gola 12, Mascellino P. 5, Mascellino

S.  14, Maselli F. (c) 6, Racani l3, Vianello 20.

     All. Nando Racani.

      New BK Cisterna: Bartoli. Cordiano 5, Frizza

II. Germani 11, Giorgi 2, Innocenti 2, Nardi 7,

Salvini 2, Tuderti (c) 9.           -

 


 

Il Giornale di Ostia 09-02-2K

Prosegue la trionfale cavalcata dei lidensi

L’Olimpia Red Lion fila a Fondi

Ennesima dimostrazione di forza dei cestisti di Ostia , che rafforzano le loro ambizioni di promozione.

Continuano i progressi nel gioco e nella testa dei leoni rossoblu; questa volta è toccato alla Virtus Seger il ruolo di agnello sacrificale , sul lastricato sentiero che conduce ai playoffs.In una Primaverile domenica d'inizio febbraio ,mentre un sole caldo e acceso risplendeva i lustrini sui carnevaleschi indumenti dei bambini ,gli "allegri compagni" dell' Olimpia si ritrovavano insieme per affrontare il lungo viaggio  che li avrebbe condotti ,attraverso ampi spazi vaghi di periferie e campagne , in una terra che , dietro memorie borboniche,nasconde l'orgoglio di chi non è mai domo ,ove anche le cose più semplici celano insidie,quindi non senza un pizzico di apprensione , si vedevano sprecare ,nei minuti iniziali,palloni su palloni ,seppur ben poco sapevano offrire anche i padroni di casa.La vera forza della compagine lidense nasce , sopratutto , dal saper trovare ,all'occasione,l'uomo giusto cui affidarsi,e oggi i nottambuli leoni potevano contare su un Vianello in "gran pavese" ; l'ala(to) lidense faceva (e bene) tutto quello che c'era da fare : punti ,rimbalzi,palle rubate,assist,tanto da meritare la "standing ovation",allorchè nelle ultime battute coach Racani lo faceva uscire per raccogliere gli applausi.I ventitrè punti che Vianello può esibire a fine incontro,sono solo il fiore all'occhiello di un aprestazione che esaltava tutti gli atleti della Red Lion, con menzione d'onore per la torre De Mattia,finalmente ritrovato,con 14 punti e un numero "inquietante" di rimbalzi,e per il giovane De Micco cresciuto di partita in partita.Quando una squadra offre simili prestazioni,gli avversari devono rassegnarsi ad una domenica amara, e cercare soltanto di limitare i danni ,alla fine saranno 22 i punti di scarto,che proiettano, alla vigilia edl giro di Boa ,la "neonata" compagine lidense verso un sempre più inequivocabile primato in classifica.Domenica (13-2-2000) ,in occasione dell'ultima giornata del girone d'andata ,sarà ospite all' "Olimpiastadium" (presso palestra Regina Pacis). la New basket Cisterna , fanalino di coda in campionato, l'Olimpia cercherà di "suonargliele" e confermare così l'imbattibilità.  

Fedro.

 


 

 

Il Giornale di Ostia 24-01-2K

L’Olimpia Red Lion va più veloce dell’ Aprilia

 Quinta vittoria consecutiva per i leoni rossoblu, che “pennano” in classifica

 

Ospiti questa volta il BK Aprilia, squadra esperta e dotata di buoni elementi, che, in un “glaciale”  Olimpiastadium,  ha fatto tutto il possibile per riscaldare la serata alla capolista, orfana del coach Racani in panchina.

I lidensi, pur non senza qualche difficoltà, colpevole anche la non buona condizione di parecchi elementi, e la scarsa vena del reparto “lunghi”, hanno amministrato la partita senza acuti, facendo comunque valere il superiore tasso fisico e tecnico. In evidenza, oltre al solito Maselli fresco reduce da un infortunio, le  prove della guardia Ferrari e del  “jolly” Perfido, che hanno provveduto a mantenere alta la “temperatura”, a riparo da nocive influenze di stagione, così che, senza tirare in ballo il famigerato “effetto serra”, alla sirena finale il clima era quasi “tropicale”:+18.

Posto così un altro mattone sul lungo sentiero che conduce ai play-offs, i ragazzi in rossoblu possono ora rilassarsi un attimo e cercare la condizione migliore, sfruttando il turno di riposo della prossima giornata, che consentirà però alle dirette inseguitrici di avvicinarsi in classifica; nel frattempo un passo importante c’è stato dal punto di vista burocratico con il “congelamento” del risultato della scorsa settimana (sconfitta a tavolino 20-0 e un punto di penalizzazione ndr) e probabile ripetizione della partita a data da destinarsi.

                                                                                                                                                                    Fedro.

 

Red Lion Ostia- Virtus BK Aprilia   76-58

 Castro              4

Racani             8

Vianello           9

Gallieni           5

Perfido           17

Ferrari           11

Maselli F. ©    0

Gola                 6

Maselli V.      11

De Mattia        5

 


 

 

Il Giornale di Ostia 20-01-2K

 

Olimpia Red Lion:Non...c'è post@ per te!      Primato in classifica confermato  per i LEONI ROSSOBLU

 

Messa da parte la poco esaltante gara interna vinta contro il Gaeta, si aspettava con curiosità la non proibitiva trasferta ad Albano; con una formazione obbligata a causa degli infortuni, i lidensi, mentre le ombre della sera avvolgevano una placida domenica invernale, si preparavano al consueto rito della “gita fuori porta”.

Convenuti, come è ormai tradizione al Piazzale della Stazione Vecchia, atleti e fedelissimi aspettavano i soliti ritardatari, quando inaspettatamente arrivava la notizia dell’ ennesimo spostamento di orario per l’incontro che, beffandosi della relatività einstainiana, veniva anticipato alla mattina del giorno stesso…

A partita ormai conclusa, anche se non giocata, il risultato “ufficiale” è inequivocabile: 20-0 e un punto di penalizzazione in classifica; inevitabile c’è stato il ricorso dell’ Olimpia e, da alcune indiscrezioni, sembra che, la causa del disguido, sia da ricercare in una nota informativa, che la FIP avrebbe inviato i primi di gennaio, ma che perdendosi in chissà quale ufficio postale, non è mai arrivata a destinazione.

Con la sola speranza di poter dimostrare la propria buona fede, e di lasciare al campo il giudizio finale, l’Olimpia, costretta al riposo forzato, si è cosi impegnata in un’ inattesa amichevole “virtuale” contro i Chicago Bulls, orfani di sua maestà MJ, ma sempre temibili (www.olimpia.net per i dettagli).

                                                                                                                                                                   Fedro.


 

 

Solo il reparto Internet (www.olimpia.net) non accusa gli effetti del baco

Olimpia Red Lion:...sintomi da Millennium bug !!!!

Partita spenta ma primato in classifica confermato e 4° risultato utile consecutivo per i LEONI ROSSOBLU

Comincia così, così l’anno con il triplo zero per l’Olimpia che, alla ripresa del campionato dopo torroni e panettoni, champagne e petardoni, offre in un Olimpiastadium, fredda cattedrale di pochi illustri fedeli, una partita senza acuti.

I ragazzi del coach Racani, opposti alla Pallacanestro Gaeta, giocano un brutto un primo tempo (allarmante 0-2 dopo 3’) ma, trovando in Vianello prima e Maselli poi due micidiali matador, arrivano all’intervallo con un tropicale +14!

Nel secondo tempo la gara continua indolente, un unico sussulto quando Maselli si "piega" in mezzo al campo ed è costretto ad essere trasportato in panchina dai compagni; merito all’arbitro per aver prontamente interrotto il gioco e prestato soccorso al giocatore. Alla ripresa del gioco l’Olimpia continua a non essere in partita , sbagliano tutto quel che possono e non , i ragazzi rossoblu, il Gaeta non riesce ad approfittare e sotto le "bombe" di Gallieni ed i corpo a corpo dei granatieri finisce con il capitolare, finendo la partita con solo tre giocatori in campo. D'altronde non avrebbe potuto comunque avere scampo.

Fedro.

                    RED LION PALL. OSTIA VS NUOVA PALL. GAETA 78-61

Castro D.              2

De Mattia G.         9

De Micco L.         1

Ferrari R.              6

Gallieni M.          14

Gola G.                  2

Maselli F. ©          0

Maselli V.           17

Racani F.           10

Vianello I.           15

 


 

Il Giornale di Ostia 23-12-99

Successo esterno per capitan Maselli & Company

 Red Lion: grande cuore lidense

Partita tesa,finale mozzafiato , da -16 alla vittoria negli ultimi 8 minuti

Vittoria al cardiopalma dei "Leoni" rossoblu impegnati nella difficile trasferta contro il Cosmos Latina, una tra le squadre più accreditate del campionato.Partita a senso unico nel primo tempo: la maggiore esperienza (molti elementi provenienti dalle serie superiori), strabilianti percentuali al tiro e un arbitraggio a dir poco discutibile, hanno permesso al Cosmos di dilagare; l' Olimpia non è riuscita a trovare il bandolo della matassa e all' intervallo il passivo era "pesante": -16.
Nel secondo tempo, l' Olimpia che aveva bisogno di una "scossa" è sembrata ancora in balìa degli avversari, anche per le oggettive difficoltà ambientali; due disarmanti fischi arbitrali costringevano Vianello e Gallieni, sicuramente tra gli elementi più brillanti fino a quel momento,
a lasciare anzitempo l'incontro che, nel frattempo, si stava facendo sempre più "duro": scambio di colpi più o meno leciti, provocazioni e falli non segnalati, hanno riscaldato qualche animo.
Nel momento di maggiore difficoltà è venuto fuori tutto l'orgoglio dell' Olimpia, che con maggiore calma in attacco e una difesa "spaccapolmoni", è riuscita a rifarsi sotto, arrivando al sorpasso quando mancavano poco più di tre minuti alla conclusione. Generosissima la prova del capitano Federico Maselli, impegnato nella "delicata" marcatura di Ensoli (autore di ben 23 pt. nel solo primo tempo). Finale vietato ai deboli di cuore: né i sempre più "isterici" giocatori del Cosmos, che non riuscivano a credere a ciò che stava accadendo, né tantomeno gli abili fischietti locali riuscivano a rovinare la splendida rimonta.e il fischio finale liberava l'entusiasmo dei lidensi, dimostrando di possedere il carattere da squadra "vera", con una vittoria del collettivo, mai
rassegnatosi, che ha saputo essere più forte delle difficoltà. 

      Fedro.

COSMOS LT.   -  OLIMPIA RED LION  65 - 69

De Mattia G.     14
Castro D. 4
Gallieni M. 6
De Micco L. 1
Mascellino S. 2
Mascellino P. 2
Maselli F. 11
Racani F. 2
Perfido A. 16
Vianello I. 10

 


   

Il Giornale di Ostia 16-12-99

L’ Olimpia Red Lion alle “Stelle”

 

Buon esordio casalingo dei “leoni” rossoblu’ contro la Virtus 2000 LT, che, quasi non volesse rovinare la festa, ha opposto resistenza solo per i primi minuti del primo tempo, prima di deporre rassegnatamente le armi contro una squadra dimostratasi più forte fisicamente e tecnicamente.

La compagine lidense, guidata da Nando Racani, seppur denotando alcuni momenti di “amnesia” in fase difensiva, ha convinto anche i più scettici, mostrando un potenziale offensivo “terrificante”; buone le prove del solito Maselli, a tratti sembrato immarcabile, della “torre” De Mattia, e del play Gallieni, mente pensante del gioco dell’ Olimpia.

Da rilevare, oltre la partita, le simpatiche iniziative atte a coinvolgere anche il pubblico nell’ evento, culminate in una gara di tiro durante l’intervallo che metteva in palio premi  offerti dal Red Lion pub.

                                                                                                                                                           Fedro.

 Olimpia Red Lion-Virtus 2000 LT     82-64

 


 

 

Il Giornale di Ostia 08-12-99

Olimpia Red Lion: ubriachi di felicità 

Missione compiuta  per la nuova elettrizzante compagine lidense

I ragazzi dell' Olimpia, sotto la paterna guida di Nando Racani, chiamati ad un difficile esordio a Cisterna (LT),hanno agevolmente superato l’ ostacolo. Una partita dai due volti: ad un primo tempo “tirato”, anche per l’ inevitabile tensione della prima volta, faceva  seguito un secondo tempo in cui emergevano i reali valori delle squadre in campo.

Le ottime individualità e un contropiede micidiale le armi vincenti dei rossoblù, in evidenza soprattutto le prove di Maselli, autore di 30 punti, e Gola, muscolare pivot strappato all’ atletica.

Un ringraziamento particolare al nuovo dirigente Umberto Manini; il dado è tratto, e ora si aspettano conferme dalla prima casilinga di domenica; farà visita all’ “Olimpiastadium” (palestra Regina Pacis) una delle squadre più accreditate del campionato. Il viaggio è cominciato…………………….

 A.s. Futura Cisterna- Red Lion Olimpia Ostia    72-87

De Mattia        8
Ferrari 6
Gallieni 2
Gola 4
Mascellino S. 2
Mascellino P. 2
Maselli V. 30
Racani F. 14
Perfido A. 8
Vianello I. 11

 

 

 

 

 

 

 

WebMaster Ivan Vianello

Copyright Olimpia Pallacanestro Ostia 99/y2k

e-mail info@olimpia.net